ti trovi in: Ignora collegamentiHome Page > I Comuni del Parco: Bucciano
Comune di Bucciano
Municipio tel. 0823.712742 - sito web: www.comune.bucciano.bn.it

Il nome più antico col quale figura Bucciano è quello di “Airola Gucciano” e risale agli inizi del XIV secolo.
La sua origine è sicuramente longobarda. Fece parte del Ducato di Benevento per passare successivamente al dominio Normanno ed essre poi feudo delle famiglie Leonesse, Carafa e Caracciolo. Il suo territorio fu abitato già in epoca preistorica.

Da vedere:
- Il Santuario della Madonna del Taburno, fondato nel 1401 dai duchi Carafa fu custodito dai Domenicani fino al 1798. Fu restaurato ad opera del vescovo Ferdinando Cieri nel 1890.
- L'Acquedotto Carolino che nasce dalla sorgente del Fizzo, con acque abbondanti e corpose, progettato dal Vanvitelli, attraversava gran parte del territorio della Valle Caudina e portava l'acqua, grazie ad una imponente opera architettonica, ai "ponti di Valle" e alla Reggia di Caserta, in costruzione in quel periodo. Le acque del Fizzo, arrivando dopo un così lungo percorso, alimentavano giochi d'acqua, fontane e cascate, all'interno del bellissimo parco che circondava la Reggia.
- Tre le grotte da non perdere nei pressi del Santuario, la grotta di San Mauro, la grotta di San Simone, e la grotta della Madonna del Taburno ricche di affreschi rupestri non ancora datati. In particolare, per accedere alla grotta di San Mauro, bisogna fare attenzione ai burroni, intrufolandosi fra i massi laddove formano una sorta di cupola. All'interno della grotta è visibile un'icona con l'effige di San Mauro e dei dipinti della Vergine e di San Menna.

Specialità locali:
“Cazzarielli” (gnocchi), melanzane, olio del Taburno.

Sagre e Mercati:
10-11, 17-18, 24-25 Luglio 2004, si svolge la Sesta Sagra dei"Cazzarielli"(gnocchi fatti in casa) per riscoprire le tradizioni e le arti contadine con la ricostruzione in pianta stabile del VILLAGGIO AGRICOLO su una superficie di circa 13.000 mq organizzato dall'Associazione N'ata Storia.
All'interno del villaggio che sarà ubicato sulla C/da Gavetelle, “i Cazzarielli” si potranno gustare in diverse specialità gastronomiche assieme a tanti altri prodotti tipici di Bucciano e del Taburno accompagnati da vino locale.
Si potrà inoltre assistere:
- alla catozzara ovvero al processo di produzione di carbone
- alla trasformazione del latte in formaggio
- speciale sulla transumanza e la la trebbiatura
- alla creazione di cesti
- mostre fotografiche e video.
Si potrà ammirare la noria e un lavatoio d’epoca perfettamente funzionanti nonché pagliari in pietra (ricoveri utilizzati per ripararsi dalle intemperie in montagna) e pozzi con i diversi sistemi per attingere l'acqua.

Mercato settimanale: ogni Sabato

ti trovi in: Ignora collegamentiHome Page > I Comuni del Parco: Bucciano
PRIVACY   |   NOTE LEGALI   |   MAPPA SITO
© Parco Regionale del Taburno Camposauro - Tutti i diritti riservati - C.F. 920343000621
URP